Turismo Veneto : Cosa vedere


Terra di grande fascino, il Veneto presenta innumerevoli attrattive naturali e artistiche con alcune “eccellenze” assolutamente da non perdere.
Prima tappa di un percorso alla scoperta della regione è senza dubbio Venezia, sito Patrimonio Mondiale dell’Unesco, con la sua laguna, le sue isole e il Canal Grande, costeggiato da palazzi antichi e riccamente decorati che rievocano lo splendore dell’antica Repubblica Marinara.

Venezia, famosa anche per il suo storico Carnevale, per i vetri di Murano e i merletti di Burano, può essere visitata a piedi percorrendo le strette vie chiamati “calli” e i numerosi ponti oppure in barca, dal vaporetto alla gondola, lasciandosi trasportare dall’acqua per ammirare prospettive e panorami unici al mondo.

Indimenticabili sono Piazza San Marco, con la Basilica ricca di mosaici e cupole, il Palazzo Ducale, il labirinto delle viuzze disseminate di negozi e botteghe di artigiani, le chiese ornate di tele, sculture e affreschi, i musei e perfino le piazzette più nascoste.

Altro sito iscritto nella lista dell’Unesco è il centro storico di Verona, singolare esempio di integrazione tra architetture rinascimentali, medievali e romane. Monumenti simbolo della città sono il romantico balcone di Giulietta, reso famoso nel mondo dalla tragedia di Shakespeare e l’Arena, che d’estate si trasforma in uno scenografico teatro lirico all’aperto.

In Veneto anche la natura rappresenta un’eccellenza: le Dolomiti che sono entrate recentemente a fare parte dei siti Patrimonio dell’Umanità grazie alla loro particolare conformazione e ai suggestivi giochi di luce tra le rocce.

E’ il mondo ideale per gli appassionati dello sci: un immenso comprensorio con chilometri di piste e attrezzate località, prima tra tutte Cortina, la perla delle Dolomiti, esclusiva ed elegante, una delle località di montagna più famose del mondo.

Padova, la città della cultura per eccellenza, offre ai visitatori molte attrattive, dalla Basilica di Sant’Antonio, meta privilegiata del turismo religioso, alla magnifica Cappella degli Scrovegni, interamente affrescata da Giotto, un capolavoro d’arte senza tempo. Il suo cinquecentesco Orto Botanico, ricco di piante medicinali, è anch’esso inserito tra i siti Patrimonio dell’Umanità.

Vicenza, caratterizzata dallo stile classico dell’architetto Andrea Palladio ha meritato il riconoscimento dell’Unesco, insieme alle meravigliose ville nobiliari da lui realizzate, tra cui spiccano Villa Valmarana e Villa Almarico Capra, circondate da grandi parchi.
 

Molte altre sono le sorprese che la regione riserva ai suoi visitatori a Belluno, Treviso e Rovigo. Anche i più piccoli centri sono ricchi di storia e cultura: Asolo, suggestivo borgo medievale; Possagno, dominato dal mausoleo di Canova; le città murate di Cittadella, Monselice, Montagnana e Castelfranco Veneto, ormai parte integrante del paesaggio regionale. 

  • Condividi: