Turismo Liguria : Cosa vedere


Le attrattive della Liguria sono tante e tutte con un fascino particolare. Alcune, però, per la loro unicità e per il loro valore storico-naturalistico sono state dichiarate, dall’UNESCO, Patrimonio dell’Umanità.

Uno dei siti Unesco è Genova, città poliedrica, dove l’antico si mescola al moderno, la storia al contemporaneo, i colori alle ombre. Una città che appartiene al mare come il mare le appartiene, dove la cultura, i luoghi, la cucina e i palazzi raccontano ancora oggi l’antica Repubblica marinara.

Un’atmosfera che ancora si respira passeggiando fra i “carruggi”, stretti vicoli che disegnano la parte antica della città. Qui si trovano le Strade Nuove e il complesso dei Palazzi dei Rolli, una straordinaria opera urbanistica del XVI secolo, costruita per offrire ospitalità a personalità del mondo politico e nobiliare.

La visita di Genova deve necessariamente prevedere una tappa all’Acquario, una delle strutture più complete e tecnologicamente avanzate d’Europa per la scoperta del pianeta mare. L’Acquario è stato progettato dal famoso architetto italiano Renzo Piano, e già dall’esterno è uno spettacolo da non perdere. Al suo interno ospita, in enormi vasche variamente disposte e dietro grandi vetrate, un popolo marino tutto da scoprire: delfini, foche, squali e pesci variopinti di tutte le forme, che costituiscono uno spettacolo mozzafiato sia per gli adulti sia per i bambini.
 
Cosa vedere nei dintorni
 
Le Cinque Terre, con Porto Venere, e le isole di Palmaria, Tino e Tinetto, sono gli altri siti Unesco vantati dalla Liguria.
 
Coloro che visiteranno questi luoghi, difficilmente dimenticheranno il fascino e l’atmosfera emanata dai cinque borghi marinari di Manarola, Riomaggiore, Corniglia, Vernazza e Monterosso. Diciotto chilometri di costa che racchiudono e custodiscono un piccolo Eden: mare incontaminato, rocce a strapiombo sul mare, colori e profumi della terra, il tutto armoniosamente unito alle tipiche costruzioni arroccate sulla costa, che creano un paesaggio unico al mondo.
 
E poi ci sono le isole di Palmaria, Tino e Tinetto situate di fronte a Portovenere, antico borgo di pescatori, con le case variopinte, una attaccata all’altra, che mescolano i loro colori cangianti al blu intenso del mare.
 
Degni di nota anche centri come Imperia, Savona e La Spezia, ricchi di storia e monumenti, dove si intrecciano le culture marinare che hanno dominato questi luoghi. 
  • Condividi: