Turismo Umbria : Cosa vedere


Il fascino dell’Umbria nasce dalla fusione tra arte e natura, dalla pace e serenità che ispirano i suoi luoghi ricchi di capolavori rinascimentali, e dei borghi medioevali incastonati nelle colline.
 
Perugia, capoluogo dell'Umbria, è una città di origini antiche e racchiude sul colle la parte più alta da cui scendono via via i borghi medioevali. Il centro storico è un pullulare di capolavori di arte e architettura con un patrimonio museale tra i più ricchi d'Italia.
 
Spoleto, città pittoresca, vanta una storia millenaria di cui ancora conserva le vestigia nell’architettura medioevale e rinascimentale. A Spoleto si svolge un’importante manifestazione internazionale, il Festival dei due Mondi, una grande occasione per immergersi in un’atmosfera artistica di grande qualità.
 
Assisi, tra arte e spiritualità, iscritta nella lista dei siti Unesco “Patrimonio Mondiale dell’Umanità”  rappresenta un insieme di capolavori del genio creativo umano: dalla Basilica di San Francesco, che custodisce la tomba del Santo, al Tesoro della Basilica, ai bellissimi affreschi del Giotto, del Cimabue, del Torriti e altri.
 
Orvieto, con il suo famoso Duomo, uno dei capolavori dell’arte gotica italiana e il Pozzo di San Patrizio, opera di ingegneria, intorno al quale girano due scale elicoidali, e a pochi chilometri della città, la Necropoli etrusca.
 

Gubbio che nel Medioevo raggiunse il massimo splendore, è la città più antica dell’Umbria. La Cattedrale, il palazzo dei Consoli, il palazzo Ducale, il Teatro romano, e le tante chiese sono solo alcune testimonianze della volontà di questa città di divenire un gioiello dell’Umbria. Ma non è solo l’arte ad attirare i visitatori a Gubbio, ma anche le spettacolari manifestazioni folkloristiche della Corsa dei Ceri e del Palio della Balestra. 

  • Condividi: