Turismo Umbria : Cosa assaggiare


Piccola terra dai grandi sapori, l’Umbria riesce a soddisfare ogni tipo di palato. Il ricco assortimento di pietanze va di pari passo con la qualità genuina dei prodotti della terra tra i quali il tartufo è il principale protagonista.

La varietà più diffusa è quella del tartufo nero, molto apprezzato come condimento per la pasta e con la selvaggina, soprattutto nella zona di Norcia e Spoleto. Mentre  nella zone della Valle Tiberina, di Orvieto e Gubbio, si trova soprattutto il pregiato tartufo bianco.

Ottime le lenticchie di Castelluccio di Norcia,  ideale per minestre e zuppe. Da condire con l’olio dorato e fruttato che si produce in queste terre, e che arricchisce ogni piatto senza coprirne il sapore.
 
Per gli amanti della carne il fiore all’occhiello è il maiale, le cui carni vengono trasformate dai norcini in prelibatezze; salsicce, saporiti prosciutti e salumi; come quelli di Norcia, da gustare con il pane sciapo che ne esalta il sapore.
 
Sempre dai gusti decisi sono i formaggi, ottimi sono: il pecorino stagionato, i caprini freschi o stagionati.
 
Come dessert non si può rinunciare al dolce tipico, il panpepato, e ad ogni dolce locale che le antiche ricette ancora tramandano a noi attraverso le preziose mani dei pasticceri locali.
 
Il terreno umbro, infine, è particolarmente adatto alla viticoltura, e il clima temperato ha donato alla terra pregiati vini bianchi e rossi doc, tra i quali  l’Assisi Grechetto e il Sagrantino di Montefalco.
 
  • Condividi: